Andersen Festival, nato nel 1998 come complemento dell’omonimo Premio letterario, è diventato, nel corso degli anni, forse, il più importante Festival italiano dedicato alle favole e al teatro per spazi non convenzionali.

Quando il festival nacque aveva durata di nove giorni e da subito si sono battute le strade dell’incrocio delle arti e della produzione di spettacoli e performance nate appositamente per gli spazi della città.
Sperimentando la compresenza del teatro di strada con il teatro classico, di performance grandiose e pericolose con piccoli racconti nei cortili, di artisti famosi con altri più sperimentali, tutti sempre disponibili a mettersi in gioco in situazioni fuori dall’ordinario.

Le linee principali della programmazione sono il teatro fisico e non verbale e il racconto, che da subito sono sembrate i due luoghi dove più che altrove le generazioni e le sensibilità si incontrano, e dove più ampia è la possibilità di sperimentare e giocare.

Perché essere bambini è assenza di pregiudizio, è curiosità, il voler sperimentare, è capacità di guardare sempre la realtà con occhi nuovi, in chiave onirica,  fantastica, e al tempo stesso concreta e vera..

Andersen festival esalta queste caratteristiche nei bambini e le risveglia negli adulti, per ottenere da loro la stessa attenzione e passione.

La città diviene il centro dove si sperimentano idee insolite ed esperienze sorprendenti, e il risultato è una programmazione varia, in cui la miscela dei differenti generi si arricchisce di giorno in giorno anche grazie allo spazio urbano appositamente reinventato per l’occasione.

Le passate edizioni hanno dato spazio a compagnie di teatro di strada e teatro urbano, teatro di sala, teatro di burattini, di musica, di danza, di installazioni, di cinema di animazione  e di narrazione.
Contiamo di continuare a sperimentare e divertire.

Andersen Festival è promosso dal Comune di Sestri Levante, e dal 1998 la direzione artistica della manifestazione è affidata a Leonardo Pischedda.

Condividi questa paginaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0