L’edizione degli anniversari si conferma anche quella dei grandi numeri. Finale con Mario Venuti sul palco della Baia e rilancio del Premio Letterario, vinto da Alessandra Fella. Memorabile “Notte della Taranta” con migliaia di partecipanti

Il dialogo tra Giuseppe Culicchia e Fabrizio LoPresti, con sullo sfondo il tema della libertà e poi un Mario Venuti che conosce bene la differenza tra leggerezza e superficialità; con il suo concerto “Motore di Vita”, dallo stesso cantautore definito “orgogliosamente pop”, con gli originali inserimenti elettronici che invitano il pubblico al movimento, a chiudere l’Andersen 2017. Tanto pubblico quello che ha letteralmente invaso Sestri Levante nel cinquantenario del Premio e nel ventennale del Festival, un pubblico sempre festante, curioso, attento e gestito in totale sicurezza. Presenze record non solo per i “big” ma tanta gente anche in tutti gli eventi, i laboratori e gli incontri che hanno trasformato per quattro giorni la città di Sestri Levante in un mondo di fiaba, in grandissima parte dedicato ai più piccoli. Presenza attiva della Danimarca, con il corner dedicato al paese natale dello scrittore, l’Andersen Paraden, con gli evocativi personaggi delle fiabe e un Hans Christian Andersen veritiero quanto divertente. Menzione speciale alla “Notte della Taranta”, nella serata di sabato, con l’esercito pacifico e danzante di migliaia di persone sulla spiaggia della Baia del Silenzio, rapite dai ritmi mediterranei della “pizzica”. L’evento si è svolto nella più completa sicurezza, pur nella sua eccezionale partecipazione.

“Il grande successo del Premio Letterario e il grande afflusso di persone agli spettacoli del Festival ha dimostrato che la formula della manifestazione e’ un grande volano di promozione culturale e di sviluppo turistico del territorio”. Ha dichiarato la Sindaca Valentina Ghio, ribadendo come proprio il Premio Letterario si sia confermato cuore e motore di questa kermesse.

“Una edizione del Festival che è stata un grande coronamento dei 20 anni precedenti.-conferma il Direttore Artistico Leonardo Pischedda- Concerti indimenticabili strapieni di pubblico felice nella Baia del Silenzio, spettacoli in strada di grande qualità, incontri e laboratori: una festa gioiosa e trasversale, che ha celebrato la storia e dimostrato le potenzialità di Andersen Festival”.

Se le presenze del pubblico sono state da record, altrettanto importante il ruolo che l’evento Andersen assume nel panorama culturale, sia nazionale che internazionale, con l’apertura all’Europa (il Patrocinio del Parlamento Europeo confermato per il secondo anno) e ai media nazionali (Rai e carta stampata soprattutto). Un giro di boa che, lungi dall’essere solo formale, traguarda verso progetti evolutivi capaci di strutturare il Festival come appuntamento sempre più ricco di eventi e personaggi di spessore e rendere il Premio Letterario maggiormente ambito, sia per storicità che per importanza, vero punto di riferimento di una modalità letteraria, la fiaba, che reclama un pubblico tutt’altro che solo infantile.

www.andersenfestival.it       www.andersenpremio.it