Baia del Silenzio - PASSIONI 4 / diritti dell’infanzia “ci siamo persi i bambini”

Fanno le stesse cose degli adulti, si vestono come loro, guardano la tv, giocano con i videogiochi, navigano su internet, praticano gli stessi sport, parlano con un uguale numero di vocaboli, usano gli stessi gesti, hanno pochi giocattoli ma moltissimi gadget.

Sono i bambini dei nostri giorni, i bambini adulti, figli di adulti bambini.
Più imparano, più rapidamente crescono, meno responsabilità hanno coloro che se ne dovrebbero prendere cura.
Divorati dall’ansia, i genitori preferiscono delegare alla scuola, ai vecchi e nuovi media, alle tecnologie, all’associazionismo, il compito di accudire, crescere ed educare alla vita adulta.

Perché esistono i bambini ma è scomparsa l’infanzia? Come sono e come dovrebbero essere gli adulti che hanno il compito di farli diventare grandi?

Marina D’Amato è professore ordinario di Sociologia presso il Dipartimento di Scienze della formazione dell’Università Roma Tre. Insegna anche alla Université Paris Descartes e alla Université Paris 8. È coordinatrice di ricerche nazionali e internazionali sui temi del cambiamento, dei media e dell’infanzia e ha diretto l’Ufficio Minori presso la Presidenza del Consiglio.

Fernanda Contri Avvocato e giudice costituzionale, ricopre attualmente la carica di vice presidente emerito della Corte Costituzionale. Nel 1986, a seguito di una votazione parlamentare, è entrata nel Consiglio Superiore della Magistratura, occupandosi poi anche di politica. È stata segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri durante il primo governo Amato e Ministro degli Affari sociali durante il governo Ciampi.

Condividi questa paginaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0