Cortile del Convento dell’Annunziata - Peppino il ciabattino e Franchino, il suo amico musicista, raccontano insieme, con parole e musica, le piccole e grandi storie di un paese dove i cucchiai figliano, le vacche scodellano uova d’argento e i candelieri muoiono, dove, se qualcuno sposta una scarpa niente sarà più come prima e ciò che era conosciuto diventa sconosciuto, offrendo una nuova e inattesa possibilità.

Storie di sapore antico, ma argute e divertenti come lo sono quelle della tradizione yiddish, riportate in questo caso tra i paesaggi e le sonorità di un Sud completamente reinventato.

Condividi questa paginaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0