ANDERSEN FESTIVAL

Arriva il diciottesimo anno.

Sono stati anni intensi di esperimenti, incroci di generi, di sacro e profano, d’alto e basso, di scambi di idee e suggestioni, e grandi spettacoli.

 

Mescoliamo musica, teatro di strada, racconti, azioni urbane,  giochi per bambini, e tutto questo con i luoghi incrostati di storie e carichi di energia e personalità. Da questa ricerca, continua, appassionata, si genera una energia particolare.

 

Dedichiamo il festival di quest’anno alla RICERCA DELLA FELICITA’, tema perfetto per un diciottesimo anno, e dove si ritrova quel senso dell’esperimento che sta dietro al lavoro di questo festival.

Un tema che ha a che fare con l’arte, con la politica, con il cibo, i rapporti umani, e con così tante altre cose che forse è quasi tutto.

 

Diamo questo tema a molti degli artisti che partecipano al festival e, come sempre, molti di loro si prestano a inventare per il festival e per i luoghi che lo ospitano.

 

La nostra particolare ricerca della felicità, per quel che riguarda il Festival, consiste nel generare una serie di inaspettate occasioni di stupore che, negli anni, formano ormai una lunghissima catena di piccole felicità.

 

Il festival, visto da lontano, è un unico spettacolo sulla felicità.

 

Leonardo Pischedda – direttore artistico Andersen Festival

Condividi questa paginaShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0